Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Pratici consigli per arredare facilmente

Pratici consigli per arredare facilmente

 I suggerimenti dati, sono ovviamente, espressione di un gusto personale.

 

Sia che amiamo lo stile moderno che quello classico, ci sono alcuni semplici consigli da tenere presenti per arredare la nostra casa in modo accogliente. Dobbiamo pensare a:

 

1) illuminazione

2) legno e bianco

3) dettagli

L'illuminazione

L'illuminazione

 

L'illuminazione è fondamentale.

Acquistiamo solo lampadine a luce calda, cosa che trovate scritta sulla confezione, ed evitiamo in particolare i neon che fanno apparire freddi tutti gli ambienti.

Eliminiamo i lampadari centrali o lasciamoli solamente sopra il tavolo da pranzo e creiamo in ogni stanza diversi punti  luce.

Scegliamo lampadine a basso consumo, ma utilizziamo minimo 80 watt per i lampadari più grandi.

Ricordiamo, in caso di interventi sugli impianti, che è utile avere prese della corrente in ogni angolo della stanza in modo da essere liberi nel piazzare mobili e abat-jour.

Nel caso i lavori siano già stati fatti è bene sapere che esistono delle canaline bianche per coprire i fili senza fare le tracce sul muro. Oppure possiamo passare dai battiscopa, che in questo caso saranno leggermente più alti.

 

Molto eleganti sono i portalampade in ceramica con i grandi paralumi di stoffa. Se ne possono trovare di originali spendendo poco nei mercatini dell'usato. Prenderemo le basi e scarteremo i cappelli che sono spesso sciupati o fuori moda.

Si possono realizzare anche trasformando i vasi da fiori di ceramica smaltata. Basterà collocare una piattina con l'attacco per la lampadina sulla bocca del vaso e forare con il trapano su un lato per far passare il filo. Oppure possiamo lasciare il filo esterno nel caso fossero di vetro.

Più difficile sarà cercare i cappelli, ma per fortuna da qualche tempo è possibile trovarli anche nei grandi negozi di bricolage.

Fondamentali sono le proporzioni con la base sottostante: è d'obbligo posizionarli per vedere l'effetto finale.

 

I paralumi si possono personalizzare incollando ai bordi, leggere stoffe a quadrettini o a fiori a seconda del gusto personale e della stanza in cui vengono posizionati.

Vanno poi rifiniti con la passamaneria per coprire la colla.

Sono semplicissimi da realizzare anche usando la stoffa preferita fermata con un elastico in alto e in basso.

Lampada stile Tiffany

 

Le lampade stile Tiffany creano un'atmosfera d'effetto.

Adesso si trovano fatte in serie a ottimi prezzi, senza nulla togliere alle più pregiate realizzate artigianalmente in bronzo, vetri e pietre.

Ce ne sono parecchie anche in vendita on-line. 

Si possono posizionare in un angolo su un tavolino o sopra un comò. Ci vorranno però altre lampade perchè la luce non sarà sufficiente.

Un consiglio: non prendetele piccole, con colori troppo scuri e mai più di una per stanza.

 

Le piantane stanno bene accanto al tavolo da pranzo oppure vicino a divani e librerie in modo da creare un accogliente angolo lettura. 

Possono essere moderne o classiche, l'importante è che la luce sia direzionata verso il basso per diffondere una calda atmosfera.

Il legno e il bianco

Il legno e il bianco

 

Bianco e legno è un accostamento semplice ed elegante. Porte e finestre chiare danno armonizzano gli ambienti e sono sempre consigliabili.

Il calore del legno di vecchi cassettoni, mobili e pavimenti si completa poi  perfettamente con gli elementi chiari che danno freschezza e luminosità.

 

L'insieme può essere piacevole anche nel caso di una cucina: semplici componibili bianchi, tavolo e sedie in legno antico e magari qualche pezzo colorato. Non dobbiamo intimorirci nell'accostare materiali e epoche diverse, assecondiamo il nostro gusto e guardiamo all'insieme che deve risultare gradevole e personale. La nostra casa deve piacere a noi stessi.

 

Per riporre oggetti e cianfrusaglie, ottimi sono i mobiletti degli anni '70. Se ne trovano a bizzeffe nei mercatini.

Per renderli più gradevoli dobbiamo ritinteggiarli in toni chiari.

Se non sono molto lucidi, anche senza carteggiare, basta dare due mani di smalto all'acqua e il gioco è fatto.

Potremmo usarli come scarpiera in un ripostiglio oppure trasformarli in pratiche dispense.

Possiamo anche personalizzarli cambiando i pomelli.

 

Anche le vecchie sedie e poltroncine sono complementi d'arredo interessanti. Disponibili spesso per pochi euro, sono carine rivestite con stoffe fantasia a nostro piacimento.

E' d'obbligo provarne la stabilità.

I dettagli

I dettagli

 

I dettagli nell'arredamento hanno un ruolo determinante e possono trasformare gli ambienti.

La giusta illuminazione, alcune stampe gradevoli, un comodo divano e una libreria, rendono accogliente una stanza senza dover spendere un patrimonio.

Anche le tende sono un elemento importante. Pur in un'ambientazione semplice usiamo tessuti di qualità ed evitiamo le stoffe trasparenti e lucide.

 

Per i colori meglio andare sul chiaro come il bianco e l'avorio in un tessuto coprente, perchè pur facendo passare la luce, nasconde la vista dall'esterno. Possono essere gradevoli anche a piccole fantasie o quadrettini.

 

Una soluzione comoda ed economica è quella di montare i pali ad anelli. Questo ci permetterà di variare i tessuti facilmente.

Le stoffe si possono acquistare al metro, poi si fanno gli orli e si appendono alle pratiche mollette.

 

Le tende dovrebbero essere ricche e ben drappeggiate con l'orlo che sfiora il pavimento. Per maggiore praticità e igiene però, è preferibile tenerle leggermente più alte.

 

Le pareti colorate arredano molto. 

Negli ambienti rustici sono piacevoli il colore salmone o il verde salvia. Dipingendo, se ci sono nicchie nei muri o parti in rilievo, è bene lasciarle in chiaro per evidenziarle.

Nel caso di un colore acceso, perchè l'insieme non risulti pesante, meglio non più di una o due pareti colorate per stanza, regola che vale anche per le carte da parati. 

Il soffitto sempre bianco.

 

I tavolinetti sono utili e carini.

Ce ne sono di svariate forme: rotondi, ovali o rettangolari, laccati o in legno, classici o moderni.

Stanno bene dappertutto, sono comodi e si prestano a molteplici usi.

Possono servire per appoggiare lampade, fotografie, piante, oppure fare da comodi scrittoi.

Aggiungiamo poi un po' di rosso qua e là, nei tappeti, divani e cuscini.

Il tessuto potrà essere in tinta unita o fantasia nella stessa tonalità.

Alcuni dettagli in rosso contribuiranno a rendere caldo e di atmosfera l'ambiente.

La carta da parati

La carta da parati

Come disporre le carte da parati